Il nostro stato umano naturale è felicità, pace e armonia, tuttavia per la maggior parte delle persone la loro vita è propagata da paure represse nel profondo inconscio, rabbia ed emozioni negative, che tipicamente causano il “provare a sentirsi bene”. Proprio questo tentativo è di per se auto-sconfiggente e serve solamente a reprimere il dolore che trasportiamo.

Le nostri menti sono maestre nel camuffare il dolore interiore tramite una serie di meccanismi che “noi stessi” sviluppiamo durante i nostri anni formativi 0-7 & 7-14. Impariamo come camuffare, sopprimere, controllare, sedare e perfino “difendere” noi stessi contro l’esperienze impresse su di noi. La vita spesso può sembrare ingiusta e faziosa! Questi meccanismi di difesa rimangono con noi per tutta la vita a meno che ci immergiamo nel nostro profondo per identificare le cause - un’energia residua, depotenziante, regole/convinzioni socio culturali superate, pronte ad essere scartate e aggiornate, che si manifestano come contro intenzioni, resistenze/blocchi emozionali.

Tutte le persone trasportano energie che originano da eventi nucleo dolorosi (sia acuti o traumi dello sviluppo) che sono accaduti tra o e 7 anni. Su un livello di base, questo è il periodo di sviluppo del corpo emozionale, che è seguito dallo sviluppo del corpo mente (7- 14 anni). Quando si lavora con le onde cerebrali Theta, possiamo ritornare a riflettere a livello emozionale e alcune volte anche fisico, integrando e poi di seguito rilasciando queste memorie - emozioni e tutte le loro controparti energetiche, che sono cellulari, morfogenetiche, vibratorie e elettro-magnetiche, che altrimenti continuerebbero a ri-solidificare se stesse.

Si tratta di un approccio per divenire integri, rimanendo aperti alle trasformazioni: vedere tutto il nostro sé; luce e ombra. Può essere normale faticare durante questi processi di guarigione profonda e esperienze purificanti, dato che stiamo accedendo ad eventi causali (e le loro memorie e cariche emozionali) che ANCORA esistono in un certo punto della nostra coscienza e corpo fisico. Sono state create quando non avevamo le capacità mentali PER FORMARE UN CONCETTO dell’esperienza. Effettivamente con l’uso delle proprie onde cerebrali theta, rientriamo in quei stessi stati e allo stesso tempo “consapevolizziamo - rilasciamo” quei sentimenti; ciò rilascia la carica emotiva senza togliere l'esperienza a livello animico. Questo crea un fluire energetico che ci permette di progredire nella vita.

Perciò, quando trasformiamo queste energie e i conseguenti blocchi emotivi, la mente tende a divenire confusa e cerca di trovare modi per “evitare” il processo guaritivo. Di nuovo, i meccanismi sono numerosi; fuggire, reprimere, incolpare, controllare, negare, sedare, evitare, resistere, attaccare, rabbia, negazione e molti altri ancor!. Una reale trasformazione guaritiva emozionale richiede il guardare in faccia le nostre zone ombra e arrenderci al processo trasformativo. Ciò significa entrare in quelle zone di proposito, usando una nostra tecnologia innata come interfaccia; le nostre onda cerebrale Theta.

nixmor1
  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black LinkedIn Icon
  • Black Pinterest Icon

© 2020 KavanTropia OS -Tutti i diritti riservati. Privacy Policy & Cookies